Informazioni su Italia Culturale

Per ville e per giardini a Firenze

Dal 17 giugno al 14 novembre 2010 Firenze apre le porte di 5 luoghi spettacolari alle porte della città: a Firenze Villa Corsini a Castello, il giardino della Villa di Castello, Villa della Petraia, a Sesto Fiorentino il Museo Richard Ginori della manifattura di Doccia e la Tomba etrusca la Montagnola.

Villa Corsini di Castello (dal sito villegiardinifirenze.it)

Villa Corsini: presentato all’inizio dell’anno il restauro della facciata, è stata riallestita come Antiquarium del Museo Archeologico Nazionale di Firenze, nuova sede museale ricca di reperti di varie antichità. Dopo circa mezzo secolo e restauri delicati, il celebre Apollo saettante di epoca romana alluvionato nel 1966 insieme a gran parte del Museo Archeologico viene nuovamente esposto. La sezione etrusca espone anche scoperte recentissime nella cosiddetta Tomba della Mula (emersa secoli fa sotto una villa privata nell’area della vicina Sesto). Completano il percorso museale la Sala del Ricetto delle Iscrizioni e la Sala dei Piccoli Marmi della Tribuna, provenienti dalle collezioni antiquarie della Galleria degli Uffizi.

DOVE Via della Petraia 38, Firenze

ORARIO da giovedì a domenica / ore 10.00 – 13.00 e ore 15.00 – 19.00

INGRESSO Contingentato ogni 30 minuti dalle ore 10.00. Accessibilità parziale.

Citrus medica "Digitata", conosciuta anche come "mano di Budda" (dal sito villegiardinifirenze.it)

Giardino della Villa di Castello: è ben noto tra i botanici di tutto il mondo per l’inestimabile agrumeto in grandi vasi di cotto. Qui è stata rimontata una copia fedele della rinascimentale Fontana di Ercole e Anteo da inaugurarsi con l’inizio delle mostre. Il percorso si snoda tra gli agrumi e tra tante curiosità botaniche da ammirare, come la mitica e unica Bizzarria, frutto geneticamente monstrum di tre specie diverse (limone, arancio amaro e cedro), che nel Seicento fece l’invidia dei Medici in tutta Europa.

DOVE Via di Castello 47, Firenze

ORARIO giugno, luglio, agosto: tutti i giorni ore 8.15 – 19.30 – settembre, ottobre (con ora solare 17.30): ore 8.15 – 18.30 – novembre: ore 8.15 – 16.30

Chiusura: il secondo e terzo lunedì del mese.

L’ultima entrata è consentita un’ora prima dell’orario di chiusura.

Villa della Petraia: Incoronazione della Vergine (dal sito villegiardinifirenze.it)

Villa della Petraia: acquistata alla metà del Cinquecento e dal palazzotto di campagna che originariamente era, i Medici la trasformarono in una delle loro dimore principesche più eleganti. Nella circostanza ospiterà la mostra Preziosi tesori in Villa centrata sull’Incoronazione della Vergine, capolavoro della bottega di Botticelli particolarmente suggestivo, e su tante altre opere eccellenti che appartengono al patrimonio ancora poco noto dell’ex Conservatorio delle Montalve.

DOVE Via della Petraia 40, Firenze

ORARIO giugno, luglio, agosto: tutti i giorni ore 8.15 – 19.30 – settembre, ottobre (con ora solare 17.30): ore 8.15 – 18.30 – novembre: ore 8.15 – 16.30

Chiusura: il secondo e terzo lunedì del mese.

L’ultima entrata è consentita un’ora prima dell’orario di chiusura.

Museo Richard Ginori: Venere dei Medici (dal sito villegiardinifirenze.it)

Museo Richard Ginori della manifattura di Doccia: offre un’esposizione di ceramiche di Doccia dedicate al mito della celeberrima Venere de’ Medici. Figlia di padre incerto (Fidia, Prassitele, Cleomene?), ma di greca classicità indiscussa e gloria tra le glorie marmoree degli Uffizi, la scultura è stata per secoli modello di bellezza femminile. Era così famosa (come oggi il David), che fin dal debutto della manifattura (1735) le copie di Venere in porcellane furono tra i prodotti di maggior successo. Opere d’arte in miniatura che contribuirono non poco alle fortune dei Ginori.

DOVE Viale Pratese 31, Sesto Fiorentino

ORARIO mercoledì ore 10.00-13.00; 14.00-18.00; da giovedì a domenica, ore 10.00-13.00 e ore 15.00-19.00




Tomba della Montagnola (dal sito villegiardinifirenze.it)

Tomba etrusca la Montagnola: riapre al pubblico per la prima volta dopo un decennio di restauri milionari finanziati dalla TAV. Si tratta di una Thólos praticamente intatta, ossia il sepolcro a cupola tra i meglio conservati del mondo etrusco. Una struttura architettonica che ricorda le grandiose tombe micenee apre la sua sala funeraria circolare dal diametro di cinque metri.

DOVE Viale Fratelli Rosselli 95, Sesto Fiorentino

ORARIO da giovedì a domenica, ore 10.00-13.00 e ore 15.00-19.00

L’accesso alla tomba è consentito a gruppi di massimo 10 persone.

 

Tutto questo, ed è forse la primissima sorpresa, in un raggio di poche centinaia di metri. Come sempre, è l’Ente Cassa di Risparmio di Firenze che promuove questo ciclo dedicato ai musei minori, con la collaborazione della Provincia di Firenze, il patrocinio ministeriale e del comune di Firenze, il sostegno della Regione Toscana, i contributi preziosi di molte soprintendenze e di non pochi egregi curatori, oltre a un comitato scientifico di vaglia guidato da Antonio Paolucci, in passato sovrano dei beni culturali fiorentini, oggi chiamato a dirigere i Musei Vaticani.

L’ingresso è ovunque gratuito per chi possiede lo speciale Coupon PGM 2010.

Il Coupon dà diritto a visitare anche Palazzo Medici Riccardi e a utilizzare un pullman navetta da piazza Stazione (Firenze) attivo nei weekend, con visite guidate gratuite. Consulta il sito: www.villegiardinifirenze.it

Informazioni:

Sigma CSC

Tel: 055 2340742

Share

Lascia un commento

Nome: (Required)

E-mail: (Required)

Website:

Comment:

*