Informazioni su Italia Culturale

Serata tributo in onore di Michele Borrelli

Si svolgerà mercoledì 4 aprile 2012, alle ore 16.00 (fino alle 20.00), presso la sede del Centro Filosofico Internazionale Karl-Otto Apel, in via Vittorio Emanuele III, Acquappesa (Cosenza), una serata tributo in onore di Michele Borrelli, professore ordinario di Pedagogia Generale presso l’Università della Calabria, studioso formatosi culturalmente in Germania ove ha insegnato in quattro prestigiose università. L’incontro pone al centro del dibattito il testo pubblicato in onore di Michele Borrelli: “Pensiero Critico”. Il testo, edito da Pellegrini Editore, riunisce, in tre sezioni, ventiquattro saggi offerti in onore dell’insigne studioso da amici, colleghi e allievi italiani e stranieri e raccolti, appunto, intorno all’idea di “Pensiero Critico”. Scorrendo l’indice del volume balzano agli occhi nomi nazionali e internazionali eminenti del pensiero contemporaneo, che danno il senso complessivo di questa affascinante opera teorica che è, al tempo stesso, un serrato e differenziato discorso filosofico, sociologico e pedagogico sui problemi della fondazione filosofica, teorico-sociale ed etico-discorsiva, per menzionare solo alcune delle tante autorevoli linee di ricerca che arricchiscono il testo. È stato scelto il titolo “Pensiero Critico” per restare fedeli ad una delle idee centrali di ricerca filosofica e pedagogica di Michele Borrelli, ma, anche e soprattutto, perché rispecchia il lato internazionale e multidisciplinare del suo lavoro di ricerca e, non da ultimo, non trascura l’uomo Michele Borrelli, quell’uomo impegnato su tanti fronti, anche al di fuori dell’area accademica e di ricerca. Michele Borrelli è conosciuto sia come pedagogista che come filosofo e nel corso del suo lavoro teoretico ha ripercorso dialetticamente i più disparati luoghi filosofici e scientifici del pensiero occidentale, approfondendo le categorie centrali della pedagogia nella loro dimensione semantica, storica e sociale; influenzato dalla prospettiva teorica della prima Scuola di Francoforte (Horkheimer/Adorno) e, soprattutto, dalla pragmatica trascendentale dell’etica del discorso di Apel, filosofo a cui è personalmente molto legato (non da ultimo anche per le tante traduzioni che ha fatto di testi del filosofo tedesco), ne ha accolto la lezione attraverso l’elaborazione di un modello di fondazione pedagogica trascendental-discorsiva.
Tra i tanti interventi previsti, segnaliamo quelli del prof. Raffaele Perrelli (Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università della Calabria), del prof. Reinhard Hesse (Ordinario di Filosofia e Etica presso l’Università di Friburgo), della prof.ssa Nadezda Pelcova (Direttrice del Dipartimento di Pedagogia e Filosofia presso la Charles University di Praga), del prof. Jörg Ruhloff (Emerito di Pedagogia Sistematica e Storica presso l’Università di Wuppertal).


La presentazione della Festschrift sarà curata da Jutta Breithausen e Francesca Caputo (curatrici dell’opera), con la partecipazione dell’Editore Dr. Walter Pellegrini.
Il rapporto filosofia-pedagogia, la dialettica soggetto-società in prospettiva pedagogica e l’attualità del pensiero critico sono i nodi teorici fondamentali intorno a cui si svilupperà l’interessantissima discussione. Concluderà Michele Borrelli con un suo contributo dal titolo “Pensare la pedagogia oltre la scienza”.

MICHELE_BORRELLI.jpg (5 KB)

Share

Lascia un commento

Nome: (Required)

E-mail: (Required)

Website:

Comment:

*