Informazioni su Italia Culturale

27 e 28 marzo: Giornate FAI di primavera 2010

Il 27 e il 28 marzo 2010 saranno aperti 590 monumenti in tutta Italia.

Le due giornate sono promosse dal FAI, il Fondo Ambiente Italiano e questa manifestazione è giunta ormai alla sua 18° edizione.

Firenze, Banca d'Italia (dal sito MiBAC)

Tra i beni che verranno aperti al pubblico, con un contributo libero:

Roma: eccezionale apertura di Palazzo Chigi, uno dei più prestigiosi palazzi romani, dal 1961 sede della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Milano: saranno aperte eccezionalmente alcune sale della Biblioteca Braidense, parte del progetto illuminista voluto dall’imperatrice Maria Teresa d’Austria dopo la confisca ai Gesuiti del Palazzo di Brera.

Firenze: per la prima volta verrà aperto al pubblico il Palazzo della Banca d’Italia, costruito tra il 1865 e il 1869, quando la città toscana era capitale d’Italia.




Casignana, Mosaici (particolare) (dal sito MiBAC)

Casignana (RC): si potranno vedere gli splendidi mosaici della Villa Romana che si estende su una superficie di oltre 7.000 metri quadrati.

Siracusa: si andrà alla scoperta di una zona misteriosa dell’Ortigia e si potranno visitare due chiese chiuse da decenni, la Chiesa di San Filippo Apostolo e quella di San Francesco di Paola, oltre a un percorso ipogeico chiuso dal 1943.

Venezia: apertura del complesso della Misericordia con la Scuola Grande – salone destinato alle riunioni dei confratelli affrescato da Paolo Veronese -, la Scuola Vecchia e l’Abbazia.

Napoli: sarà aperto il Conservatorio di Musica di San Pietro a Majella, parte integrante del centro antico della città e diretto in passato da artisti come Donizetti e Cilea, che custodisce antichi manoscritti autografi, edizioni musicali del XVI secolo, raccolte di libretti.

Visita la pagina dedicata sul sito FAI, per conoscere il luogo più vicino da visitare: www.fondoambiente.it.

Articoli correlati: Giornate FAI di Primavera 2012

Share

Lascia un commento

Nome: (Required)

E-mail: (Required)

Website:

Comment:

*