Informazioni su Italia Culturale

24 e 25 marzo: Giornate FAI di Primavera 2012

Giornata di Primavera FAI 2012

Manifesto ufficiale FAI, Giornate di Primavera 2012

Solo per due giorni, il 24 e 25 marzo 2012, saranno aperti al pubblico in via straordinaria 670 siti culturali in tutta Italia, per il nuovo appuntamento con le Giornate FAI di Primavera 2012.

Le due Giornate di Primavera FAI promuovono la scoperta di luoghi di interesse artistico, storico e culturale diffusi su tutto il territorio italiano, che vengono aperti in via del tutto straordinario solo per la durata dell’iniziativa. L’ingresso è a contributo libero.

Il FAI (Fondo Ambiente Italiano) da 35 anni si occupa di tutelare una grande fetta del patrimonio culturale italiano, fatto di monumenti religiosi, dimore storiche, castelli, case museo, aree naturali.

Tra i luoghi aperti per le Giornate di Primavera 2012, il FAI suggerisce alcuni siti di particolare pregio:

– Il Complesso Borrominiano dell’Oratorio dei Filippini a Roma, grande palazzo costruito nel Seicento da vari architetti che si avvicendarono nella vasta opera, tra questi il più creativo Francesco Borromini, che realizzò le parti più significative del complesso come la facciata, la biblioteca e la torre dell’orologio. Ancora oggi sono presenti le stanze dove visse e morì San Filippo Neri;

– Il monumentale Palazzo della Banca d’Italia a Milano, aperto al pubblico per la prima volta nella sua storia, con i suoi saloni e le opere d’arte di proprietà della Banca: oltre agli arredi originali d’epoca, si potranno infatti ammirare i Dioscuri di Giò Pomodoro e alcuni capolavori di Balla, Guttuso e Hayez. E sempre a Milano gli straordinari Laboratori Scala Ansaldo, l’imponente struttura dove nascono gli spettacoli che andranno in scena sul palco del Teatro alla Scala (costumi, scenografie…) già aperti con grandissimo successo nella Giornata FAI 2006;

– I settecenteschi Palazzi Sergardi e Venturi Gallerani a Siena che custodiscono importanti affreschi di Luigi Ademollo;

– La Pontificia Reale Basilica di San Giacomo degli Spagnoli a Napoli che si trova all’interno di Palazzo San Giacomo e conserva il sepolcro di Don Pedro di Toledo, viceré spagnolo a cui si deve la costruzione della Chiesa nel 1504; il Convento di clausura delle Trentatré, fondato nel 1540 nel centro storico di Napoli, così chiamato per il numero massimo delle monache che poteva ospitare in omaggio agli anni di Cristo;

– La Chiesa di San Lazzaro dei Mendicanti a Venezia, vasto complesso assistenziale voluto dalla Repubblica Veneziana per risolvere la piaga dell’accattonaggio, costruito all’inizio del Seicento su progetto di Vincenzo Scamozzi, che conserva opere di Veronese e Tintoretto;

· La Villa Romana del Naniglio a Gioiosa Jonica (Reggio Calabria), importante sito archeologico che risale al I secolo a.C. e che svelerà ai visitatori di Giornata FAI mosaici rinvenuti nei recenti scavi archeologici, mai mostrati al pubblico fino a oggi.

Per conoscere la lista completa dei luoghi FAI aperti il 24 e 25 marzo 2012, visita gli elenchi dei siti FAI regione per regione disponibile sul

Sito ufficiale del FAI (Fondo Ambiente Italia)

 

 

 

Share

Lascia un commento

Nome: (Required)

E-mail: (Required)

Website:

Comment:

*