Informazioni su Italia Culturale

Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico 2010

Dal 18 al 21 novembre 2010 a Paestum (Salerno) avrà luogo la XIII edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico, promossa e realizzata dalla Provincia di Salerno e dalla Regione Campania con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dell’ICCROM, Centro Internazionale di Studi per la Conservazione ed il Restauro dei Beni Culturali, dell’OMT, Organizzazione Mondiale del Turismo e dell’UNESCO in collaborazione con l’Enit e con il patrocinio del Ministro del Turismo e del Ministero degli Affari Esteri.

Cambogia, Angkor Wat nel 1866

L’immagine coordinata della manifestazione, annualmente è legata al Paese Ospite ufficiale, che quest’anno è la Cambogia, il cui fiore all’occhiello, il tempio di Angkor Wat, si erge intatto nel tempo a forma piramidale con quattro torri agli angoli ed una centrale che svetta su tutte. Le bellezze del Patrimonio archeologico della Cambogia verranno illustrate giovedì 18 novembre.

La rete internazionale dei Musei Virtuali sarà oggetto di un workshop in programma giovedì 18 e venerdì 19 novembre al quale prenderanno parte esperti provenienti da 12 Paesi.

La Borsa sarà anche l’occasione per presentare la versione araba del Museo Virtuale di Baghdad con la presenza dell’ambasciatore dell’Iraq a Roma Saywan Barzani: www.virtualmuseumiraq.cnr.it

Agli Incontri con i Protagonisti porteranno la propria testimonianza Azedine Beschaouch Consigliere Speciale del Direttore Generale ICCROM, Valerio Massimo Manfredi archeologo e scrittore sulla presenza degli Etruschi in Europa, Roberto Giacobbo autore e conduttore di Voyager Rai 2.

Richard Hodges Docente di Archeologia Medievale dell’Università East Anglia di Norwich, (Inghilterra) descriverà le recenti scoperte a Butrinto e la realizzazione del primo parco archeologico ambientale dell’Albania.

Il Generale Pasquale Muggeo, Comandate Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale e Roberto Ippolito, autore del libro “Il Bel Paese Maltrattato. Viaggio tra le offese ai tesori d’Italia” affronteranno il tema della scomparsa delle ricchezze dal nostro Paese, mentre il geologo e conduttore televisivo Mario Tozzi e Sergio Frau, giornalista e autore del libro “Le colonne d’Ercole, un’inchiesta” illustreranno le nuove ricerche geologiche sui nuraghi della Sardegna sepolti dal fango, domandandosi se fosse per lo Schiaffo di Poseidone di cui ci testimoniano gli antichi parlando dell’Isola di Atlante.

Il convegno “Il turismo culturale nel Mezzogiorno: il modello di governance della rete dei siti UNESCO“, sarà l’occasione per fare un bilancio sulle attività dell’Associazione Province UNESCO Sud Italia.

A cura dell’Università degli Studi di Napoli “Suor Orsola Benincasa” in collaborazione con SISTUR Società Italiana di Scienze del Turismo si terrà il convegno “Viaggio D’autore. Il Racconto di Paestum e del Turismo Archeologico. Dal Taccuino al Digitale”.

Le sezioni presenti sul territorio nazionale dei Gruppi Archeologici d’Italia si ritroveranno a Paestum per presentare le attività di ricerca, scavo, ricognizione archeologica in Italia e all’estero.

L’Associazione inoltre illustrerà le esperienze acquisite e prospettive future del Nucleo Operativo Subacqueo e – in collaborazione con la Società Italiana di Archeoastronomia e l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” – terrà il Convegno Nazionale “Cielo e Cultura Materiale. Recenti Scoperte di Archeoastronomia nel bacino del Mediterraneo” .




Prenderanno parte all’evento l’ANA, Associazione Nazionale Archeologi con il convegno “Archeologia e comunicazione: strategie, Esperienze progetti a confronto”, l’AIAC Associazione Internazionale di Archeologia Classica con un confronto sull’Archeologia preventiva alla luce della nuova legislazione e la CIA, Confederazione Italiana Archeologi per favorire l’analisi e le proposte su Archeologia e crisi economica.

Nell’ambito della sezione ArcheoFilm verranno proiettati sia A Girl Priestess in Cahuachi. Una fanciulla sacerdotessa a Cahuachi, film vincitore della XXI Rassegna Internazionale del Cinema Archeologico di Rovereto che The Future of Mud: A Tale of Houses and Lives in Djenne e Paddle Ship “Patris” Lost in 1868, vincitori dell’Archaeology Channel International Film and Video Festival di Eudene, Oregon (USA).

Le Università, nell’ambito di ArcheoLavoro, presenteranno i Corsi di Laurea e i Master in Archeologia, Beni Culturali e Turismo Culturale, mentre gli esperti del settore illustreranno le figure professionali e le competenze emergenti.

I Laboratori di Archeologia Sperimentale, a cura del Museo dei Grandi Fiumi di Rovigo, dell’Associazione Archeo Faber e di Archeologia Sperimentale Tomaselli, presenteranno la cultura antropologica e materiale dell’antichità.

Il Premio Paestum Archeologia verrà assegnato a quanti contribuiscono con il loro impegno alla promozione del patrimonio culturale e alla cooperazione mediterranea.

Al Salone Espositivo, dislocato su un’area di circa 16.000 mq, partecipano Istituzioni, Regioni, Province, Comuni, Camere di Commercio, Aziende di Promozione Turistica, Soprintendenze, Parchi Archeologici, Organizzazioni di Categoria, Associazioni Professionali e Culturali, Consorzi e Imprese Turistiche, Società di Servizi, Case Editrici per promuovere le destinazioni turistico archeologiche. Saranno presenti per legittimare l’ambito internazionale della Borsa circa 30 Paesi esteri.

Per maggiori informazioni www.borsaturismo.com

Share

1 Commento »

  1. PEPI CARLO dice,

    Scritto il 6 dicembre 2010 alle ore 22:33

    A Rovereto hanno perso l’occasione di mettere in mostra le uniche tre sculture INEDITE di Amedeo Modigliani esistenti in Italia. Sono quelle che l’Artista consegnò a Roberto Simoncini dopo aver scolpito tutta l’estate del 1909 ai Mercati Generali di Livorno. Mi furono fatte vedereb nel 1991 e non ebbi dubbi; sono quelle che cercavno nei Fossi e sono ASSOLUTAMENTE AUTENTICHE. Vedere in internet alla voce : teste modigliani.
    CARLO PEPI
    (ex membro degli Archivi Legali Modigliani – ideatore ed ex direttore della Casa Natale dell’Artista. Si è dimesso nel 1990 per dissensi sulle attribuzioni.)

Segui i commenti all'articolo via RSS · TrackBack URI

Lascia un commento

Name: (Required)

E-mail: (Required)

Website:

Comment:

*